La Granda | LA CARRUBA: DAI TEMPI PIU’ ANTICHI TESORO DELL’UOMO E DELL’ANIMALE
26015
single,single-post,postid-26015,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-2.4.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive
 
I semi de La Granda - CARRUBA

LA CARRUBA: DAI TEMPI PIU’ ANTICHI TESORO DELL’UOMO E DELL’ANIMALE

La carrube per l’alimentazione dei bovini di Razza Piemontese de La Granda

 

Ceratonia Siliqua | Simbolo di redenzione

 

Ne parlava Toefrasto, filosofo greco durante lo splendore di Atene e Plinio Il Vecchio, narratore dello splendore di Roma. L’utilizzo nell’alimentazione degli animali domestici è nota da tempo immemorabile. È la carruba originaria delle coste mediterranee, utilizzata in campo medico e alimentare e avvolta di mistero. Si narra che, ai suoi piedi, siano sepolti tesori.


La carruba è stata scelta da La Granda per l’alimentazione dei suoi bovini di Razza Piemontese.


Per il loro rimarchevole contenuto in zuccheri migliora  l’appetibilità della razione e il processo digestivo ruminale. La carruba stabilizza l’ambiente intestinale delle Piemontesi ed è eccellente apportatore di vitamina E, C e B1


 



Torna al blog