La Granda | IL MAIS: DAL CENTRO AMERICA IN ITALIA PER L’UOMO E GLI ANIMALI
26046
single,single-post,postid-26046,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-2.4.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive
 
I semi de La Granda - MAIS

IL MAIS: DAL CENTRO AMERICA IN ITALIA PER L’UOMO E GLI ANIMALI

Il mais per l’alimentazione dei bovini di Razza Piemontese de La Granda

 

Zea mays |Simbolo di ricchezza

 

Gli Olmechi e i Maya, antiche civiltà precolombiane, lo coltivavano nel Centro- America e furono proprio i Maya, con il mais, a realizzare l’antenato della nostra polenta. Fu la Campania, la prima regione in Italia, ad adottare questa coltivazione nel corso del XVII secolo.


Il mais è stato scelto da La Granda per l’alimentazione dei suoi bovini di Razza Piemontese.


Fonte energetica per eccellenza e indispensabile per i ruminati. Per la sua cinetica di utilizzo a livello digestivo, il mais consente di massimizzare crescita e benessere dell’animale.


 



Torna al blog