La Granda | #Agrirosa è Marina Filippi
28266
single,single-post,postid-28266,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-2.4.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive
 

#Agrirosa è Marina Filippi

#Agrirosa è la storia del gentil sesso complice nella valorizzazione della Razza Piemontese.
#Agrirosa è la narrazione delle donne che sono terra feconda per l’agricoltura e la zootecnia.
#Agrirosa è Marina Filippi. Trentanove anni nel 2018, Marina cresce con il gene dell’imprenditoria agricola che, dal 2009 esprime a fianco di Carlo Isaia.


L’arte agricola e zootecnica anima Marina: non è solo figlia di agricoltori ed allevatori, ma possiede la leadership per siglare a suo nome le scelte fatte in campo e in stalla.

La sua storia inizia a Bene Vagienna, con la Razza Piemontese. Per Marina, l’allevamento è sinonimo di benessere animale ma anche di ricerca e studio. Insieme al padre, condivide il percorso segnato da Sergio Capaldo e aderisce al Consorzio La Granda. Fatale fu proprio questa scelta che presto la condusse tra le braccia di un altro allevatore consorziato, Carlo Isaia.

Dal 2009, Marina conduce con Carlo l’azienda sita a San Pietro del Gallo.
“Mi occupo della gestione, sia pratica, sia amministrativa della stalla. Seguo l’alimentazione dei capi, assisto, insieme a mio marito, i parti ma guido anche il trattore con cui preparo il fieno”, racconta Marina.

Indubbiamente equità. “Ma la bilancia, potrebbe essere a favore delle donne”, prosegue Marina. “Il gentil sesso non deve essere solo oggetto di delega. Noi donne possiamo e dobbiamo fare”.

Sensibilità ed empatia sono, secondo Marina, gli strumenti naturalmente in dotazione alle donne, assolutamente utili in stalla e con gli animali.

#Agrirosa è Marina Filippi

#Agrirosa è Marina Filippi

 

Gli allevatori de La Granda - Isaia/Filippi

Gli allevatori de La Granda – Isaia/Filippi